Radiocor

Davos: Gentiloni, in Europa rallentamento ma non destino di recessione

(Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Davos, 25 mag - "A Davos il clima e' di una situazione di grande incertezza per l'economia mondiale, e questo per l'Europa significa rallentamento della crescita, ma non necessariamente un destino di recessione". E' quanto ha detto il Commissario Ue agli Affari economici Paolo Gentiloni parlando con la stampa a margine del World Economic Forum a Davos. "Bisogna lavorare utilizzando tutti gli strumenti che abbiamo a disposizione per evitare che la frenata si traduca in una recessione e lavorare significa in primo luogo attuare i nostri piani di recovery con le risorse europee perche' in un momento di economia che rischia di ristagnare avere una possibilita' espansiva, di investimenti e di riforme, e' straordinario e il governo sta lavorando grande determinazione su questo. Al tempo stesso si tratta in tutti i paesi europei di cercare di limitare l'impatto della crescita dei prezzi dell'energia con misure mirate temporanee per evitare che abbiano un peso permanente sui nostri bilanci ma bisogna aiutare soprattutto le famiglie piu' vulnerabili che sono piu' colpite dagli aumenti dell'energia e dei prezzi. E anche qui penso che il governo italiano abbia dato un esempio importante anche attraverso la tassazione degli extra-profitti delle compagnie che hanno realizzato maggiori profitti in questo periodo.

Quindi fase difficile incertezza dominante nella discussione globale ma non da considerarsi come un destino di decrescita e di recessione".

Cop

(RADIOCOR) 25-05-22 09:44:47 (0185)EURO 3 NNNN

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti