Radiocor

Borsa: Europa consolida guadagni a meta' seduta con occhi su future, +2% Milano

Bene quasi tutte le blue chips, in volata Tod's (Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Milano, 26 gen - Borse europee a passo di carica, confortate dai rialzi messi a segno dai future americani: quello sul Nasdaq segna un progresso superiore al 2%, dopo aver accusato un -2,28% la vigilia. Sale l'attesa per la decisione che annuncera' questa sera la Federal Reserve in tema di politica monetaria e soprattutto sale l'attesa per le parole del numero uno, Jerome Powell, che dovrebbe dare indicazioni sulle mosse sui tassi. Nei mesi scorsi il banchiere aveva preannunciato tre ritocchi del costo del denaro nell'anno in corso, ma gli analisti ormai ne mettono in conto 4 per combattere l'inflazione arrivata al 7%. Intanto va avanti la stagione delle trimestrali: nella notte sono attesi i numeri di Tesla.

Sul piano internazionale, l'attenzione e' tutta rivolta verso l'Ucraina, ai cui confini sono schierate truppe della Russia.

A meta' giornata Milano guadagna il 2%, mentre lo spread si attesta a 143 punti. Francoforte sale del 2,27%, Parigi del 2,29% e Amsterdam del 2%. Se Londra registra un +1,67%, Madrid corre del 2,3%.

A Piazza Affari sono in rialzo quasi tutte le blue chips.

Quelle scese di piu' nelle ultime sedute mettono a segno copiosi rialzi. Corrono le banche con Unicredit in progresso di oltre il 3% in vista dei conti del 2021 che saranno annunciati venerdi'. Vanno bene anche le St (+3%), sia in attesa dei conti del 2021, in calendario sempre venerdi', sia dopo le indicazioni positive rilasciate dalla concorrente Usa, Texas Instrument. Spicca inoltre la performance di Stellantis (+4,7%), che spinge in alto anche Exor (+3,2%).

Della galassia Agnelli e' piu' cauta Ferrari (inv) nell'attesa dei numeri 2021 che saranno annunciati il 2 febbraio. Sono sotto tono anche le Telecom (+1,3%) nel giorno in cui il numero uno, Pietro Labriola, espone al cda i progetti che ha in mente per il gruppo. Sono infine in controtendenza le Recordati (-2,14%) e le Pirelli (-0,6%).

Fuori dal paniere principale, sono ancora in volata le ePrice (+17%) e le Tod's (+12%), quest'ultime dopo la pubblicazione del fatturato 2021 risultato sopra le attese.

Sul fronte dei cambi, l'euro passa di mano a 1,1277 dollari e 128,8 yen, mentre il dollaro-yen e' pari a 114,19. Il petrolio e' in rialzo: il wti di marzo cale 86,1 dollari al barile, in progresso dello 0,6%.

emi-

(RADIOCOR) 26-01-22 13:15:24 (0343)NEWS 3 NNNN

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti