Radiocor

Polonia: nuovo passo Ue contro Varsavia per violazione diritto su indipendenza giudici


(Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Bruxelles, 27 gen - La Commissione ha deciso di inviare alla Polonia un ulteriore parere motivato in merito al proseguimento del funzionamento della Camera disciplinare della Corte suprema. Il 3 dicembre 2020 la Commissione aveva inviato alla Polonia un'ulteriore lettera di costituzione in mora, aggiungendo un nuovo reclamo alla procedura di infrazione avviata il 29 aprile 2020. La risposta della Polonia alla lettera di costituzione in mora aggiuntiva non risponde alle preoccupazioni della Commissione per cui si e' passati alla fase successiva della procedura di infrazione. Bruxelles ritiene che la Polonia violi il diritto della Ue consentendo alla Camera disciplinare della Corte suprema - la cui indipendenza e imparzialita' non e' garantita - di prendere decisioni che hanno un impatto diretto sui giudici e sul modo in cui esercitano la loro funzione. Si tratta di casi di revoca dell'immunita' dei giudici al fine di avviare un procedimento penale nei loro confronti, e la conseguente sospensione temporanea dall'incarico e la riduzione del loro stipendio. Varsavia dispone di un mese per rispondere al parere motivato aggiuntivo e adottare le misure necessarie per conformarsi al diritto della Ue, altrimenti la Commissione puo' deferire il caso alla Corte di giustizia.

Aps

(RADIOCOR) 27-01-21 14:54:27 (0382)EURO 3 NNNN

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti