Radiocor

UniCredit: Fabi, accordo su Piano prevede 1.725 posti di lavoro stabili

725 nuove assunzioni e conferma di mille apprendistati (Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Milano, 27 gen - L'accordo sindacale in UniCredit e' 'all'insegna del ricambio generazionale' e prevede, a fronte di 1.200 uscite incentivate e volontarie, '725 nuove assunzioni di giovani oltre che la conferma di mille lavoratrici e lavoratori attualmente in apprendistato: in totale, 1.725 posti di lavoro stabili, vale a dire 525 in piu' delle 1.200 uscite'.

Cosi' la Fabi descrive i termini dell'intesa sulle ricadute occupazionali in Italia del piano industriale Unlocked 2022- 2024. 'Con 1.200 esodi e 725 ingressi viene cosi' raggiunta una percentuale di copertura delle cessazioni di servizio pari al 60%, mai raggiunta finora nel settore bancario', sottolinea il sindacato. 'Quanto alla distribuzione della nuova forza lavoro - precisa una nota - e' stato stabilito che l'83% venga destinato alla rete, cioe' 600 unita', mentre il restante 17% (pari a 125 dipendenti) verra' assegnato all'area digital'. Restano poi ancora da completare, 'e sono state confermate', altre 780 assunzioni del precedente piano industriale Team 23. 'E' un accordo di forte discontinuita' rispetto alla precedente gestione di Unicredit - ha commentato il segretario nazionale Mauro Morelli -: viene confermata, soprattutto, l'importanza dell'Italia per il futuro del gruppo e, pur in un piano industriale di rilevante trasformazione in chiave digitale, viene data centralita' alle lavoratrici e ai lavoratori, confermando che il fattore umano, nel settore bancario, non puo' essere in alcun modo superato dalle nuove tecnologie'.

Com-Ppa-

(RADIOCOR) 27-01-22 08:58:38 (0178) 3 NNNN

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti