Radiocor

Pil: Prometeia, rivisto a -0,3% in Italia nel 2020 per impatto coronavirus


(Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Roma, 27 feb - Il coronavirus in Italia, allo stato attuale, determina una contrazione delle stime del Pil atteso ora a -0,3% nel 2020. Prometeia in una nota ricorda che, la scorsa settimana aveva pubblicato un focus sugli effetti del coronavirus stimando in -0,1% del Pil gli effetti sul nostro Paese come riflesso della caduta della produzione e della domanda interna cinese e degli effetti sugli scambi internazionali, oltre che sul turismo cinese in Italia. Ma nell'ultimo fine settimana il quadro e' drasticamente cambiato per il nostro Paese, per l'emergere di focolai di infezione localizzati in alcune zone della Lombardia e del Veneto. Pertanto, osserva Prometeia, "e' molto probabile che, pur assumendo che si mettano in atto politiche di sostegno alle imprese in difficolta' e che la situazione tenda a normalizzarsi entro meta' marzo, il primo trimestre registri una contrazione del Pil nell'ordine dello 0,3% (primo trimestre 2020 su ultimo trimestre 2019; una revisione al ribasso di 0,4% rispetto alla stima di febbraio), e dunque si possa definire una condizione di recessione tecnica (due trimestri consecutivi di caduta del prodotto interno lordo), la quarta recessione dal 2009. Nell'ipotesi di una ripresa nei trimestri successivi in linea con quanto previsto nella stima precedente, e dunque che la perdita nel primo trimestre non venga recuperata in quelli successivi, si registrerebbe una caduta del Pil di analogo ammontare nella media d'anno". Tuttavia, sottolinea, "qualsiasi valutazione degli effetti economici dipende comunque in modo decisivo dalla durata del contagio e dalle misure atte a contenerlo".

com-Ale

(RADIOCOR) 27-02-20 16:17:02 (0530) 3 NNNN

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti