Radiocor

Borsa: Europa rifiata dopo ondata trimestrali, Milano in fondo (-0,6%) con Nexi

(Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Milano, 27 ott - Dopo l'ultima ondata di trimestrali, che in molti casi hanno dato manforte alle prospettive di ripresa globale, le Borse europee si prendono una pausa, con gli investitori che portano a casa i recenti guadagni. Sullo sfondo a pesare sull'umore della seduta anche il ritorno delle tensioni tra Washington e Pechino sul fronte tecnologico, lo stop del rally del petrolio e l'aumento dei rendimenti sui bond del Tesoro Usa. E cosi' le vendite a livello continentale hanno colpito soprattutto i titoli legati agli istituti di credito, dopo lo scivolone di Deutsche Bank, farmaceutici e materie prime. La peggiore stavolta e' Piazza Affari dove il Ftse Mib si allontana dalla soglia dei 27mila punti, sfiorata nelle ultime sedute, chiudendo con un "rosso" dello 0,6%. In fondo al listino Nexi (-6,6%), che ha perso terreno sul finale in scia al tonfo a due cifre del concorrente francese Worldline e del forte calo di Visa a Wall Street. Deboli i bancari, con in testa Bper (-2,4%), in attesa di novita' sul riassetto del settore. Deboli nel giorno dei conti Amplifon (-1%) e Italgas (-0,5%). Tra i pochi in controtendenza si salvano Enel (+1%) e Mediobanca (+0,1%) che ha terminato il trimestre con 262 milioni di utile (+31%), dato sopra le attese gli analisti.

Sul fronte dei cambi, l'euro si conferma sotto la soglia di 1,16 dollari e scambia a 1,1590 verso il biglietto verde (contro 1,1593 dollari) e 131,90 yen (132,43). Il rapporto dollaro/yen e' pari a 113,78 (114,22). Si ferma, infine, il rally del petrolio con il Wti di dicembre che vale 83,9 dollari (-0,9%) e il Brent 85,4 dollari (-1,2 per cento).

Enr-

(RADIOCOR) 27-10-21 17:40:23 (0658)NEWS,ENE,PA,ASS 3 NNNN

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti