Radiocor

A4 Brescia-Padova: il dg Chiari, utili 2022 in crescita a oltre 50 mln

Buone notizie anche sul fronte del traffico (Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Padova, 28 giu - "Per il 2022 siamo convinti di poter portare gli utili della Brescia-Padova intorno ai 50 milioni di euro, probabilmente superando un po' il risultato del 2021". Cosi' il direttore generale di A4 Brescia-Padova, Bruno Chiari, a margine delle prima edizione del premio 'Cattedra Abertis' istituito da Gruppo Abertis, Fondazione Abertis e A4 Holding anche in Italia, mediante la collaborazione con il Dipartimento di Ingegneria Civile, Edile e Ambientale (ICEA) dell'Universita' degli Studi di Padova da poco concluso presso l'archivio antico dell'Ateneo patavino.

Un 2022 che sembra offrire, per lo meno per ora, buone soddisfazioni anche in termini di traffico, soprattutto di quello pesante, anche in barba all'impennata dei costi dei carburanti ed alla guerra in Ucraina.

"Rispetto al 2021 ad oggi il traffico sta crescendo del 25% circa - spiega Chiari - ma il 2021 come il 2020 non fanno testo. Fino a maggio 2021 infatti erano ancora in vigore limitazioni alla circolazione che inficiano la validita' dei paragoni. Rispetto al 2019 invece registriamo ad oggi una leggera flessione ma limitata ad un -4% tutta da attribuire ai veicoli leggeri anche se maggio e giugno, complice forse anche la voglia di muoversi degli italiani, i dati vanno bene. Addirittura un po' meglio del 2019 se si guarda al solo traffico pesante".

Sul tema della proroga della concessione ad Autobrennero tramite project financing Chiari ribadisce l'intenzione di vendere le quote di proprieta' della societa', attualmente pari al 4,23% del capitale di Autobrennero.

"Noi preferiremmo cedere le nostre quote ma se nessuno le vuole comprare rimarremo alla finestra come altri azionisti privati in attesa di vedere gli esiti del project financing presentato - spiega Chiari. - Le nostre quote sono comunque in vendita".

In merito alla fine della concessione per la gestione della Brescia-Padova e dell'A31 Valdastico, A4 e' pronta ad affrontare il futuro. "Al 2026 se ci sara' una gara e sara' pubblica parteciperemo anche noi - ha concluso il dg della Brescia Padova - se ci sara' un qualcosa di diverso vedremo.

Oggi la normativa prevede che alla fine di una concessione venga indetto una gara pubblica. Noi siamo su questa linea se poi si scegliera' di fare qualcosa di diverso ne prenderemo atto".

Col-ric

(RADIOCOR) 28-06-22 13:19:47 (0356)INF 3 NNNN

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti