Radiocor

Borsa: in rosso a meta' seduta ma interventi BoE frenano rendimenti, Milano -1%

(Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Milano, 28 set - Le vendite sui titoli finanziari e sul settore tecnologico pesano sulle Borse europee a meta' giornata. Gli indici sono in netto ribasso anche se lontani dai minimi della mattinata dopo che l'intervento della Bank of England sui titoli di Stato britannici ha allentato la pressione al rialzo sui rendimenti. A Piazza Affari il Ftse Mib cede cosi' l'1,03% mentre nel resto d'Europa Francoforte perde lo 0,76%, Parigi lo 0,71%, Amsterdam l'1,32% e Londra limita i danni a -0,35%.

Torna sotto la soglia dei 200 euro per megawattora il prezzo del gas naturale, che comunque registra un progresso del 6,5% a 198 euro. Tra i principali titoli milanesi, StMicroelectronics perde il 5,43% in scia alle indiscrezioni secondo le quali Apple, a causa di un indebolimento della domanda, starebbe facendo marcia indietro sugli aumenti di produzione di iPhone in precedenza annunciati ai fornitori.

Male anche le banche, con UniCredit giu' del 2,27% e Bper dell'1,9%. Banco Bpm cede l'1,79%: secondo indiscrezioni le offerte ricevute per la bancassicurazione Danni non sarebbero soddisfacenti e l'istituto potrebbe quindi decidere di sviluppare il business internamente. In rialzo invece Tenaris (+1,22%), Iveco (+1,03%) e A2a (+0,95%), quest'ultima in un settore utility sotto i riflettori in vista delle potenziali iniziative dei governi per limitare il caro energia. Sul valutario, l'euro resta debole a 0,9553 (0,9598 ieri in chiusura), vicino ai minimi da 20 anni raggiunti lunedi'. La moneta unica vale anche 138,26 yen (139,05), mentre il rapporto dollaro/yen e' a 144,72 (144,82), tornando ad avvicinare la soglia psicologica dei 145 yen. Ancora sotto pressione la sterlina dopo che l'agenzia di valutazione Moody's ha rilevato che i tagli fiscali promessi dalla premier britannica Liz Truss saranno 'negativi' per il merito creditizio del paese: un pound vale 1,0582 dollari da 1,0760 ieri in chiusura e si attesta a 0,9028 per un euro (da 0,8928). I rendimenti dei titoli di Stato britannici a 30 anni, che erano saliti al livello piu' alto dal 1998 al 5,14%, sono scesi fino al 4,34%. Sotto quota 250 punti base lo spread BTp-Bund, che in precedenza era salito ai massimi dalla primavera del 2020, con rendimento dei decennali italiani al 4,68% dopo aver aggiornato i massimi dal settembre 2013.

Ppa-

(RADIOCOR) 28-09-22 13:15:14 (0369)NEWS 3 NNNN

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti