Radiocor

Borsa: Europa fiacca senza Wall Street, Milano (-0,61%) la peggiore con Atlantia


Tornano timori su revoca concessioni: holding giu' del 2,4% (Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Milano, 28 nov - Seduta fiacca per le Borse europee che prive del faro di Wall Street (chiusa per il Giorno del Ringraziamento) archiviano la giornata in leggero ribasso. Hanno pesato, ma non piu' di tanto, le nuove tensioni tra Usa e Cina dopo il sostegno di Donald Trump ai manifestanti di Hong Kong: secondo i media americani cio' non dovrebbe influire negativamente sulle trattative commerciali tra le due super potenze. Nel Vecchio Continente Milano e' la peggiore (-0,61%), con lo spread che chiude appena sopra 170 punti base: sul listino principale perdono terreno le banche, Cnh (-1,8%), Azimut (-1,8%) ma soprattutto Atlantia (-2,4%). La novita' emersa in giornata e' che anche il Pd sarebbe ora propenso alla revoca della concessione e cosi' il titolo della holding controllata dalla famiglia Benetton e' tornato ai minimi da meta' settembre, quando era emerso il nuovo filone dell'inchiesta della Procura di Genova sulla manutenzione dei viadotti di Autostrade per l'Italia e il Ceo Giovanni Castellucci era stato costretto a dimettersi. In ribasso anche la Juventus (-0,6%), in attesa dell'aumento da 300 milioni che partira' lunedi' prossimo mentre tra le migliori spiccano Moncler (+2,4%) e Saipem (+0,7%) dopo la notizia di due nuovi contratti in Scozia e Taiwan per 750 milioni. Sul resto del listino balza Astaldi (+13%) dopo la modifica delle condizioni al prestito obbligazionario

Sul mercato valutario, l'euro e' poco mosso e naviga attorno a quota 1,1 dollari (da 1,0997 dollari), mentre contro yen vale 120,54 (da 120,29). Il dollaro/yen e' a 109,52 (da 109,379). Il petrolio perde terreno: il Wti vale 57,8 dollari, in calo dello 0,6%.

Che

(RADIOCOR) 28-11-19 17:41:26 (0452)NEWS,ENE,PA,ASS 3 NNNN

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti