Radiocor

Banche: Abi-Cerved, in 2021 tasso Npl imprese al 4%, ma impatto Covid limitato


Crediti deteriorati pesano di piu' su Pmi, edilizia e servizi (Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Milano, 29 lug - I tassi di deterioramento dei prestiti concessi alle imprese italiane tenderanno a crescere per effetto del Covid nel prossimo biennio, raggiungendo un livello intorno al 4% nel 2021, per poi calare nuovamente nel 2022. E' uno dei dati chiave che emerge dall'outlook di Abi e Cerved sui crediti deteriorati delle imprese italiane, che elabora stime e previsioni dei tassi di deterioramento del credito erogato alle societa' non finanziarie, considerando il numero di posizioni creditizie che nel corso dell'anno vengono classificate come crediti deteriorati (tra crediti scaduti, inadempienze probabili o crediti in sofferenza) in percentuale dello stock di posizioni non deteriorate all'inizio dello stesso anno

'Nonostante la crisi - si legge nel dossier - il fisiologico aumento della rischiosita', che interessera' tutte le classi dimensionali, rimarra' molto inferiore a quanto sperimentato in passato, sia nello scenario base sia in quello peggiorativo'. I nuovi crediti in default, infatti, si manterranno 'su livelli distanti rispetto ai picchi raggiunti nel 2012, con incrementi che interesseranno maggiormente le aziende di piccola e media dimensione e le imprese dell'edilizia e dei servizi. E questo anche nel caso di una nuova ondata di contagi in autunno'.

Enr-

(RADIOCOR) 29-07-20 15:00:00 (0485)SAN 3 NNNN

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti