Radiocor

Borsa: future preannunciano rimbalzo dopo scivolone venerdi', +2,2% quello su Eurostoxx

Recupera oltre il 4% anche il valore del greggio (Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Milano, 29 nov - Le Borse europee dovrebbero rimbalzare, dopo i pesanti cali accusati venerdi' scorso e provocati dai timori per la diffusione della nuova variante omicron, che, con le sue mutazioni, ha fatto tremare gli esperti poiche' potrebbe 'bucare' i vaccini. D'altra parte per adesso anche le case farmaceutiche hanno invitato alla cautela, sostenendo che devono essere effettuate le verifiche. In piu' Angelique Coetzee, presidente della Associazione dei medici del Sudafrica (Paese che ha isolato la nuova variante, ndr), ha rassicurato: 'la nuova variante Omicron del coronavirus provoca una malattia leggera senza sintomi importanti'. L'Oms ha invitato a tenere aperte le frontiere. Oggi, comunque, si riuniranno i ministri della Sanita' dei paesi del G7, su richiesta del governo britannico, che lo presiede, per discutere delle misure da adottare contro Omicron. Il future sull'Eurostoxx sta salendo un +2,19%, quello sul Ftse Mib del 2,15%. Tuttavia Tokyo ha accusato dell'1,63% (il Paese ha chiuso i confini agli stranieri) e anche venerdi' scorso Wall Street ha registrato un deciso ribasso (-2,53% Dow Jones, -2,27% S&P500 e -2,23% Nasdaq). Intanto si apre una settimana importante dal punto di vista macro: Oltreoceano sara' annunciato venerdi' l'andamento del mercato del lavoro di novembre, mentre mercoledi' sono in programma i dati sull'attivita' manifatturiera sia in Europa, sia negli States.

A Piazza Affari gli occhi rimarranno ancora puntati su Tim, dopo la volata registrata dalle azioni la scorsa settimana (in cinque sedute ha guadagnato oltre il 38%) e innescata dall'offerta di Kkr. Venerdi' l'ad, Luigi Gubitosi, ha rassegnato le proprie deleghe e Pietro Labriola, numero uno di Tim Brasil, e' stato nominato direttore delegato del gruppo. Potrebbero registrare variazioni le azioni di Snam, nel giorno in cui i vertici del gruppo svelano il piano industriale al 2025. Infine, fuori dal paniere principale, parte l'aumento di capitale da 400 milioni di euro della Juventus al prezzo unitario di 0,334 euro.

Sul fronte dei cambi, l'euro e' tornato sotto la soglia di 1,13 dollari: si attesta a 1,1269 dollari (venerdi' in chiusura a 1,1311). Vale inoltre 127,82 yen (128,25), mentre il dollaro-yen e' pari a 113,4 (113,388). Infine rimbalza il petrolio, dopo il tracollo di venerdi': il wti, contratto di gennaio, si attesta a 71,39 dollari al barile, in progresso del 4,75%. Tuttavia venerdi' aveva accusato un tonfo di oltre il 13%. Infine sono in risalita i tassi sui bond dopo la frenata di venerdi': ad esempio quello sui Treasury a dieci anni, che venerdi' era sceso in area 1,48%, si attesta all'1,52%.

emi-

(RADIOCOR) 29-11-21 08:43:29 (0145) 3 NNNN

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti