Radiocor

Coronavirus: De Vecchis (Huawei), in Cina tecnologia essenziale per superare crisi


"Trovare compromesso tra privacy e benessere delle persone" (Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Roma, 31 mar - In Cina se non avessero potuto utilizzare lo stato dell'arte della tecnologia non sarebbero riusciti a fare quello che hanno fatto. Non solo Huawei, ma tutto l'ecosistema si e' mosso" al fine di superare l'emergenza coronavirus. Lo ha detto Luigi De Vecchis, presidente di Huawei Italia, rispondendo, nel corso di una conferenza stampa, a una domanda sul modello cinese per gestire il coronavirus. "Ci confrontiamo - ha detto - con due culture totalmente diverse" ma "credo che un Paese evoluto non possa a favore della privacy compromettere la sicurezza e l'healthcare delle persone. Ci vuole un compromesso tra privacy e benessere". Ad esempio in Cina "Jack Ma ha realizzato sistemi di intelligenza artificiale grazie ai quali la polizia era in grado di avere a distanza 5 metri le temperature delle persone che venivano individuate e poi sollecitate a rispettare le distanze sociali, messe a casa, o in ospedale". Sottolineando che si tratta di un'opinione personale, De Vecchis ha affermato che "in presenza di catastrofi e danni cosi' ingenti all'umanita' ci vuole compromesso".

Sim

(RADIOCOR) 31-03-20 13:39:39 (0384) 3 NNNN

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti